Operazione Perin alla Juventus: si pensa alle possibili contropartite

Secondo Alfredo Pedullà il Genoa vorrebbe il ritorno di Sturaro. I bianconeri offrono Audero, ma i rossoblù puntano con decisione su Skorupski

83
Capitan Perin (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo l’addio di Buffon, inizieranno a breve le trattative tra Juventus e Genoa per Perin. I bianconeri, riferisce Alfredo Pedullà sul suo sito, hanno l’accordo con il portiere e hanno intenzione di sostenere una spesa tra i 12 e i 13 milioni includendo un’eventuale contropartita tecnica. “Tutto questo perché Perin – scrive il giornalista di Sportitalia – ha un contratto breve con il Genoa e per la Juve la valutazione da 20 milioni sarebbe fuori mercato”. Si pensa dunque alle contropartite: il Grifone vorrebbe il ritorno di Sturaro anche se c’è per ora la volontà di trattenere Bertolacci. La Vecchia Signora ha intenzione di proporre Audero che piace al club rossoblù, “ma che oggi non ritiene essere il sostituto di Perin per tanti motivi” sottolinea Pedullà. “Il Genoa sta puntando Skorupski e ne sta parlando con la Roma in questi giorni, esiste distanza tra domanda e offerta ma l’idea è quella di arrivare a un’intesa” aggiunge.

Infine, per l’attacco resta l’interesse per Jallow che tornerà al Chievo dopo il prestito al Cesena: la settimana prossima potrebbe esservi un incontro tra il club rossoblù e quello gialloblù. Tuttavia Preziosi ha parlato ieri sera di un’operazione molto bene avviata: “dovrebbe trattarsi di un esterno offensivo che gioca in Europa” conclude Pedullà.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.