Il potenziale gioiello Machin: mezzala di quantità inseguito dal Genoa e dalle due milanesi

Il Genoa è in pressing sul centrocampista del Pescara: è dotato di ottima gamba e di senso della posizione, viste le sue caratteristiche può rappresentare quel giocatore di quantità che il grifone cerca da tempo

1078
Josè Machin (Foto sito ufficiale Pescara)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa in pressing su Josè Machín, mezzala di grande prospettiva in forza al Pescara seconda forza della Serie B a pari merito con il Brescia. Conosciuto anche come Pepin Machin, è un centrocampista dotato di ottima gamba e di senso della posizione, viste le sue caratteristiche può rappresentare quel giocatore di quantità che il grifone cerca da tempo. Nel Pescara viene impiegato come terzo di centrocampo in un 4-3-3, generalmente a supporto di Brugman e Memushaj.
Oltre che per la quantità Machin ha impressionato anche a livello tecnico, infatti oltre a recuperare il pallone si distingue nel saperlo trattare: bravo nella gestione della sfera e nel saper trovare il compagno con passaggi veloci e precisi, caratteristica in cui il Genoa è deficitario. Non può essere definito un uomo assist, ma calato nel giusto contesto può dire la sua anche sotto questo aspetto. All’occorrenza può ricoprire il ruolo di centrocampista centrale.

Per gli appassionati di Serie B non è una sorpresa: il giovane talento classe 1996 proveniente dalla Guinea Equatoriale ha impressionato la scorsa stagione nel Brescia per poi passare in Abruzzo consacrandosi come uno dei potenziali talenti del futuro. Su di lui è forte l’interesse di Inter e Roma, questo fa si che la trattativa per acquisirne le prestazioni non sarà delle più semplici.
Cresciuto nelle giovanili de La Floresta viene prelevato da quella del Barcellona, società che storicamente è una delle più attente d’Europa a questo settore. Nel 2016 la Roma lo porta in Italia con cui vince un campionato Primavera. L’anno successivo va al Trapani in prestito con diritto di riscatto, in Sicilia colleziona una decina di presenze, poi il ritorno a Roma e il successivo prestito a Lugano. Nel Luglio 2017 il nuovo prestito a Brescia, ma questa volta con diritto di controriscatto a favore dei capitolini.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.