Giuseppe Pezzella, Under 21 in rampa di lancio

Il giocatore a un passo dal Genoa può rappresentare una risorsa sia dal punto di vista tattico che sotto quello del potenziale. Deve migliorare la tenuta difensiva

780
Giuseppe Pezzella con la maglia dell'Under 21
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Giuseppe Pezzella è ormai a un passo dal Genoa, nelle prossime ore dovrebbero essere risolti gli ultimi dettagli per il suo trasferimento in rossoblù.
Difensore classe 97’ in forza all’Under 21, ha percorso tutta la trafila giovanile con la maglia della nazionale che lo ha portato a conquistare la medaglia d’argento con l’Under 19 agli europei di Germania 2016.
Scoperto nel Monteruscello, lo nota il Palermo che nel 2013 lo porta in Sicilia dove rimane fino al 2017, anno del suo trasferimento a Udine. L’esordio in Serie A è targato 6 dicembre 2015, all’età di 18 anni, in occasione della sconfitta dei rosanero contro l’Atalanta; nonostante la giovane età colleziona dieci presenze complessive.
L’Udinese, società storicamente molto attenta allo sviluppo dei potenziali giovani talenti, si assicura le sue prestazioni per una cifra vicina ai 5 milioni di euro. In Friuli colleziona una ventina di presenze, ma non riesce a trovare la definitiva consacrazione.

Difensore veloce e fisicamente ben strutturato fa della velocità il suo marchio di fabbrica, abile nel saltare l’uomo non è raro vederlo cercare il dribbling per arrivare sul fondo e crossare o calciare verso la porta. Si configura come terzino sinistro per una difesa a quattro, ma viste le sue caratteristiche offensive può giocare anche a centrocampo in una linea a cinque. Può essere così impiegato in più sistemi di gioco e rappresentare una risorsa anche a gara in corsa.
Pezzella ha margini di miglioramento notevoli e abilità che possono essere importanti anche nell’immediato. Naturalmente si tratta di un profilo di prospettiva e collocato nel giusto contesto può fare il definitivo salto di qualità anche sotto il punto di vista difensivo, fase in cui deve migliorare.

Pro

*  Buona tecnica
* Duttilità: può essere impiegato principalmente in un 4-4-2, o come centrocampista in un 3-5-2.
* Bravo nel saltare l’uomo per arrivare sul fondo
* Margini di miglioramento notevoli

Contro

* Deve aumentare di efficacia in fase difensiva e nella concentrazione generale nell’arco dei novanta minuti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.