Gazzetta dello Sport: i conti in tasca all’operazione Piatek

Gran plusvalenza per il Genoa che ha visto decuplicare il valore del giocatore. Il Milan potrebbe alleggerire il bilancio rispetto alla permanenza di Higuain

2734
Piatek Genoa
Piatek entra in area di rigore (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Oggi è la giornata decisiva per la trattativa che dovrebbe condurre Piatek al Milan: dovrebbe tenersi un vertice tra la dirigenza rossonera e quella del Genoa. La Gazzetta dello Sport oggi in edicola fa i conti in tasca all’operazione: Gran plusvalenza per il Grifone che ha visto decuplicare il valore del giocatore, pagato quattro milioni di euro e che ora ne vale 40. Invece, il Diavolo potrebbe alleggerire il bilancio rispetto alla permanenza di Higuain che ormai è sulla via del Chelsea. Quest’ultimo avrebbe dovuto ricevere nove milioni lordi di ingaggio per la seconda parte di stagione: sommando i nove per il prestito dalla Juventus da gennaio a giugno sono 18 i milioni mantenuti nelle casse rossonere. Il Milan li impiegherà per pagare 1,8 lordi per lo stipendio fino a giugno di Piatek (il cui contratto sarà di 3,6 milioni lordi a stagione). “Sui 18 milioni impiegati per il Pipita – scrive il quotidiano sportivo – vanno tolti i quasi due garantiti a Piatek”. Dunque restano 16 milioni che possono essere utilizzati per il prestito dell’attaccante polacco dal Genoa: le due società dovranno stabilire nelle trattative quante rate occorreranno per arrivare ai 40 milioni voluti da Preziosi. Ciò dovrebbe soddisfare anche i paletti imposti dall’Uefa al Milan.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.