Arpal: gran caldo, nuovo avviso per elevato disagio fisiologico

Tra oggi, mercoledì 8 e domani, giovedì 9 agosto, la situazione climatica non cambierà molto. Venerdì una perturbazione farà calare le temperature

250
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua il caldo in Liguria e Arpal ha emesso un nuovo avviso meteorologico legato all’elevato disagio fisiologico.

Tra oggi, mercoledì 8 e domani, giovedì 9 agosto, la situazione climatica non cambierà molto: oggi avremo una lieve flessione dei valori di temperatura ma ancora condizioni di elevato disagio per caldo per gli alti valori di umidità, soprattutto nei centri urbani e nelle valli poco ventilate. Queste condizioni si riproporranno anche domani mentre, venerdì 10 agosto è attesa qualche novità: infatti, il transito di un sistema frontale sulle Alpi favorirà l’ingresso sul Mediterraneo di aria atlantica con un conseguente ritorno delle temperature su valori climatologici. Tuttavia permarranno alti tassi di umidità che favoriranno locali condizioni di disagio per afa.

Da segnalare, sempre per venerdì 10, possibili isolati temporali anche moderati, più probabili sul Centro Levante (per oggi, mercoledì, i fenomeni saranno confinati sui rilievi nelle ore centrali della giornata).

L’avviso meteorologico nel dettaglio si può trovare all’indirizzo http://servizi-meteoliguria.arpal.gov.it/level2/meteoidrofree/vigilanzaAvviso.pdf

Nella notte è stata ancora una volta Alassio (Savona) la località più calda con una minima di 26.0 gradi, seguita da Camogli (Genova) con 25.5, Levanto (La Spezia) e Sanremo (Imperia) con 25.2.

A Genova Centro Funzionale la minima è stata di 24.8: si tratta del primo valore notturno sotto i 25 gradi dallo scorso 30 luglio anche se va associato a un valore massimo di umidità del 72%. Queste le altre minime nelle città capoluogo di provincia: Savona Istituto Nautico 22.9, Imperia Osservatorio Meteo Sismico 24.3, La Spezia 23.8.

Alle 11.30 il valore più alto si registra a Pian dei Ratti (comune di Orero, provincia di Genova) con 33.1 gradi.

Per gli aspetti socio sanitari e i comportamenti da adottare si rimanda al bollettino sulle ondate di calore emesso dal Ministero della Salute e reperibile sul sito www.salute.gov.it, che dettaglia i livelli di rischio socio-sanitario nelle varie città italiane.

Infine, da segnalare che le stazioni di rilevamento della qualità dell’aria sul territorio provinciale genovese hanno registrato ieri, martedì 7 agosto, superi della soglia d’informazione per quanto riguarda l’ozono. I superi sono stati cinque, tra le 14 e le 19, e tutti nella stazione di Pegli Alture. Per oggi, mercoledì 8 agosto, si prevedono condizioni meteo favorevoli al ristagno degli inquinanti nei bassi strati.

Andrea Lazzara – Arpal

Riceviamo e pubblichiamo

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.