Udinese – Pozzo: la moviola ieri non sarebbe servita

Non si spegne la polemica per gli errori arbitrali di Ayroldi ieri a Marassi

38

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’arbitraggio scandaloso di Ayroldi fa ancora imbufalire i tifosi friulani, che non possono digerire un boccone così indigesto. Il Friuli/Udineseblog ha contattato in esclusiva il tifoso per eccellenza, Paron Pozzo, che da anni ormai si batte per l’utilizzo della moviola in campo. Pozzo, da anni si batte affinchè la tecnologia venga utilizzata per limitare quegli errori “umani” che inevitabilmente condizionano spesso le partite.

Proprio ieri, l’Udinese è stata vittima di questi errori. Una ulteriore dimostrazione che bisogna intervenire in qualche modo: «Sinceramente con un arbitro così, che ieri ha arbitrato in una unica direzione dettata da un suo atteggiamento negativo, credo che la moviola non sarebbe servita a nulla».

Il suo ragionamento non fa una piega. Ciò non toglie che la moviola rimane uno strumento indispensabile:«In questo momento stiamo trovando una soluzione tecnica per allacciarla. Stiamo lavorando affinchè le autorità si rendano conto che serve. Se il suo utilizzo convince l’opinione pubblica e gli addetti ai lavori, credo che questo non possa che favorire il buon esito finale. Certo, bisogna combattere. Non è un problema che si risolverà nell’immediato, ma sono certo che se si fa una battaglia seria, dimostrando con i fatti che lo strumento è efficace, sarà difficile contraddire questa soluzione».

Si è avuta l’impressione che i media abbiano riportato lo sfogo di Leonardi e dell’Udinese solo per dovere di cronaca, senza dare la giusta dimensione della gravità del comportamento di Ayroldi: «Il discorso è il solito: le piccole società non sono tutelate dai media nazionali perchè hanno poca audience. Di conseguenza lo spazio a loro riservato è minimo e vengono prese sottogamba. E’ un fatto ormai consolidato al quale siamo abituati».

Monica Tosolini

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.