Niente presidenza di Lega per Galliani: Berlusconi vuole che resti al Milan

L'attuale patron vuole che ricopra il ruolo di consulente con i nuovi proprietari cinesi

30
Adriano Galliani e Silvio Berlusconi (Giuseppe Bellini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Adriano Galliani aspirava alla presidenza di Lega serie A: ma Silvio Berlusconi, nonostante l’ormai imminente cessione ai cinesi, lo vuole ancora al Milan. Il retroscena è riportato stamattina dal Corriere della Sera. Il closing per la cessione del club rossonero è previsto per il 14 aprile e il 21 si terrà l’assemblea per l’elezione del nuovo presidente della “Confindustria del pallone”: Galliani, forte anche dell’appoggio della Juventus, ha accarezzato l’idea della candidatura. Ieri sera però, in un vertice ad Arcore Berlusconi ha posto il veto all’attuale amministratore delegato, poiché vuole che resti ancora in veste di consulente.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.