Liverani: «Gara difficile per Genoa e Parma, entrambe hanno bisogno di punti»

Il tecnico gialloblù: «Vogliamo entrambe una vittoria per iniziare un nuovo campionato». Ha convocato 24 calciatori: mancano i due infortunati Cyprien e Sohm

703
Liverani
Fabio Liverani Foto Parma calcio 1913)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il tecnico del Parma Fabio Liverani, ex allenatore del Genoa, ha parlato in il match salvezza di domani contro i rossoblù al Ferraris, una sfida molto importante per entrambe le squadre.

Vigilia di Genoa-Parma, una sfida importante per entrambe le squadre. Che gara sarà? 
«Sarà sicuramente una gara difficile per tutte e due, vogliamo entrambe una vittoria per iniziare un nuovo campionato. Abbiamo bisogno tutti quanti di punti ma soprattutto di una prestazione positiva che possa sbloccarci sotto tanti punti di vista. Credo che la squadra stia crescendo, sta lavorando per questo e sono molto fiducioso in vista della partita di domani».

Si è parlato in settimana della situazione del Genoa, ma il Parma come sempre pensa a sé stesso
«Questo per eccellenza, specialmente in un momento del genere. Ho sempre pensato che le energie positive sono da spendere per la mia squadra e per il mio ambiente. Ognuno ha i suoi pregi e difetti, ogni ambiente ha i suoi problemi ed è giusto che ognuno guardi a casa propria».

Dopo la vittoria sul Cosenza si sente in difficoltà per quanto riguarda le scelte?
«Sicuramente ci sono state delle buone risposte dalla squadra e vincere non è mai facile. Abbiamo passato il turno ed era ciò che volevamo. Qualcosa di positivo c’è stato, qualcosa meno. Qualcuno ha messo minutaggio. Qualche dubbio per domani c’è ma quello che dico ai ragazzi – e lo dico a tutti – è che in una squadra come la nostra le partite si possono cambiare anche subentrando. Questo è quello che voglio dalla squadra, che tutti quanti si sentano partecipi perché ci sarà spazio per tutti come già è stato. Siamo una squadra in cui hanno giocato tantissimi calciatori della rosa e l’opportunità capiterà a tutti, a chi dall’inizio e a chi durante la gara. E dovranno darmi delle risposte come stanno facendo durante gli allenamenti. Credo che la svolta sia vicina per tutti a prescindere da chi scende in campo».

Può esserci qualche sorpresa in cabina di regia?
«In questo momento è il ruolo in cui abbiamo girato di più, un po’ per condizioni fisiche e un po’ perché non abbiamo ancora trovato quel calciatore per poter dare continuità. Ci sono delle possibilità, avendo fuori Cyprien e Sohm si restringe un po’ il cerchio. Sceglieremo domani quello che reputeremo più adatto per iniziare e poi vedremo come andrà la partita».

Liverani ha convocato 24 calciatori: mancano i due infortunati Cyprien e Sohm.

Portieri: Colombi, Rinaldi, Sepe;
Difensori: B. Alves, Busi, Gagliolo, Iacoponi, Laurini, Osorio, Ricci, Valenti;
Centrocampisti: Brugman, Camara, Grassi, Hernani Jr, Kucka, Kurtic, Nicolussi Caviglia, Scozzarella;
Attaccanti: Brunetta, Cornelius, Inglese, Gervinho, Karamoh.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.