Inzaghi. “Lazio sconfitta immeritata, c’è delusione ma sapremo reagire”

Emergenza infortuni e sconfitta all'ultimo respiro. La Lazio capitola sotto il sinistro di Mimmo Criscito e rimedia un ko forse immeritato., ma "questo è il calcio", come sottolineato dallo steso Inzaghi

447
Simone Inzaghi, tecnico della Lazio
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Mastica amaro Simone Inzaghi, per la Lazio ancora una sconfitta negli ultimi minuti, ora la Champions è un po’ più lontana. “Risultato giusto? Non lo so (ride) per 75 minuti non abbiamo sofferto nulla, ci è mancato solo il secondo gol. Complimenti al loro portiere ha fatto delle parate bellissime. Radu non stava bene, ha avuto un’indisposizione intestinale, non riusciva più a giocare. L’umore dei ragazzi non è dei migliori, è normale. Hanno fatto un’ottima gara, non meritavamo di perdere.Non posso imputargli nulla, quando non chiudi le partite può capitare di perdere. Anche con la Juve è andata così. In tutte le squadre ci sono dei giocatori importanti che devono essere sempre pronti, chi ha giocato meno mi ha soddisfatto, davvero. Discutiamo di una sconfitta immeritata, il calcio è questo, si cresce anche dalle delusioni. La classifica possiamo sempre migliorarla, mi dispiace di più per l’umore dei ragazzi, hanno lavorato da squadra ma non abbiamo raccolto nulla. Ci vuole più cattiveria: le partite vanno chiuse in anticipo”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.