Soltanto due i precedenti di Pairetto col Genoa

Pareggio con l'Empoli e sconfitta col Palermo

80
Luca Pairetto (Foto Tullio M. Puglia/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Con domani, salgono a tre i gettoni di presenza stagionali per Luca Pairetto, l’arbitro figlio d’arte chiamato in causa per il delicato match del Genoa contro il ChievoVerona. Per il figlio di Pierluigi, 33 anni da poco compiuti ed alla sua prima esperienza in carriera nella massima serie, si tratta anche della terza direzione arbitrale con il Grifone titolare del campo di gara.

Dopo una prima “timida” apparizione nell’amichevole estiva dello scorso agosto con il Genoa di Ivan Jurić a rodare il motore in quel di Alessandria (1-4 il finale), con il giovane imprenditore torinese il Genoa non ha mai più vinto. Nei due precedenti ufficiali, infatti, i rossoblù hanno ottenuto un pareggio (contro l’Empoli) a reti inviolate ed una sonora sconfitta contro il Palermo. Quella sciagurata gara vide i rosanero rimontare un apparentemente tranquillizzante 3 a uno sigillato al 65’. Poi fari spenti nella notte e due “pappine” nel giro degli ultimi centoventi secondi di tempo regolamentare.

Tornando alla gara con l’Empoli, invece, le decisioni arbitrali del neopromosso Pairetto lasciarono l’amaro in bocca al pubblico del “Luigi Ferraris”. Espulsione di Lazović per somma di ammonizioni (“giallo” all’8’ e “raddoppio” al 34’) ed allontanamento di mister Jurić dalla panchina.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.