Seconda volta in carriera col Genoa per l’arbitro Rosario Abisso

Un solo precedente con l'arbitro palermitano: contro il Benevento finì 1-0 per il Grifone a dicembre dello scorso anno. Due volte come arbitro Var ed una in qualità di a-Var

343
Rosario Abisso (Foto Getty Image)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Trentadue anni, palermitano, imprenditore, Serie A dalla stagione 2017/18, un solo precedente col Genoa: è questo il biglietto da visita di Rosario Abisso, l’arbitro che la Can ha designato per dirigere il match che a Roma vedrà i padroni di casa della Lazio contendersi i tre punti in palio con la squadra più antica d’Italia.

Per Rosario Abisso si tratta della seconda volta in carriera quando su una _pelouse_ è impegnato il Genoa; l’unico precedente risale al 23 dicembre dello scorso anno, quando il “fischietto” della sezione di Palermo fu chiamato per il Genoa-Benevento, diciottesima di andata, terminato con la vittoria dei padroni di casa per uno a zero. In altre occasioni, invece, Rosario Abisso ha assolto due volte il ruolo di addetto al Var e di una volta di a-Var.

Valentino Fiorito e Damiano Di Iorio, rispettivamente delle sezioni arbitrali di Salerno e di Verbania, saranno gli assistenti arbitrali, Antonio Giua della sezione di Olbia stazionerà tra le due panchine mentre Fabio Maresca e Salvatore Longo, delle sezioni Aia di Napoli e di Paola andranno a sedere in cabina di regia Var.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.