Seconda chiamata stagionale per l’arbitro Marco Di Bello

Con il "fischietto" della sezione Aia di Brindisi il Genoa ha vinto in due occasioni; sette le sconfitte, un solo pareggio fra i precedenti

330
Generated by IJG JPEG Library

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

L’imminente scontro in chiave salvezza fra Genoa e Cagliari vedrà la direzione arbitrale di Marco Di Bello. L’arbitro pugliese, appartenente alla sezione Aia di Brindisi, incrocerà così il Genoa per l’undicesima volta in carriera, seconda nell’attuale campionato. 39 anni, di professione bancario, Marco Di Bello ha diretto il Grifone per la prima volta nell’ottobre del 2014: Chievo-Genoa 1-2. Poi una sfilza di sconfitte (una in Coppa Italia), interrotte da un pareggio nel gennaio 2015 (Genoa-Fiorentina 1-1) e dalla recente vittoria genoana sulla Juventus ottenuta fra le mura amiche del “Luigi Ferraris” nel marzo del 2019 (2-0 il risultato finale).

Nella stagione attuale, Marco Di Bello ha diretto Genoa-Juventus lo scorso dicembre, con i rossoblù usciti sconfitti per 1-3.

Lo staff arbitrale a bordo campo è completato da Marco Bresmes (sezione Aia di Bergamo) e Orlando Pagnotta (Nocera Inferiore) all’esordio con club calcistico più antico d’Italia. Il controllo delle sostituzioni e delle due panchine è stato affidato a Ivano Pezzuto (Lecce). Arbitri Var sono l’esperto Paolo Valeri (Roma 2) ed Alberto Tegoni (Milano).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.