Maurizio Mariani, trend negativo per il Genoa formato trasferta

Con l'arbitro della sezione Aia di Aprilia, il Genoa ha raccolto quattro sconfitte negli unici quattro precedenti lontano dal capoluogo ligure. Al Var, Massimilianto Irrati e Luca Mondin

1392
L'arbitro Maurizio Mariani (Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dalla cabina di regia Var al centro del campo: è il “tragitto” che compie Maurizio Mariani, arbitro della sezione Aia di Aprilia (Latina), designato per la direzione arbitrale dell’imminente Salernitana-Genoa. Il 39enne consulente informatico in giacchetta nera, infatti, sabato scorso era al Var per Genoa-Hellas Verona, quando ha rilevato un fallo di Maksimović su Simeone.

Per Maurizio Mariani si tratta della tredicesima chiamata in carriera, quando fra le due contendenti per i tre punti compare il Genoa. Lontano dal “Luigi Ferraris” sono quattro le volte dell’arbitro nativo di Roma ed in tutte quelle occasioni il Genoa non è mai uscito incamerando punti. Con Maurizio Mariani arbitro, peraltro, il Grifone ha vinto in una sola occasione (in casa, contro l’Empoli, nel marzo 2016) ed ha pareggiato due volte (sempre in casa, col Crotone nel gennaio 2017 e con il Frosinone nel marzo 2019). Poi dalla gara in terra ciociara, fra gare interne e gare disputate lontano dal “Tempio”, sei sconfitte consecutive.

Linee laterali del campo presidiate da forze emiliano-romagnole: gli assistenti Filippo Valeriani (sezione Aia di Ravenna) e l’esordiente – col Genoa – Daniele Marchi (Bologna). Luca Massimi (Teramo) controllerà l’operato delle panchine. In cabina di regia Var andranno Massimiliano Irrati (Pistoia) e Luca Mondin (Treviso).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.