Derby, gli arbitri: con la dinastia Agnolin il Genoa non ha mai perso

Guido diresse la stracittadina di andata nella stagione 1947/48, mentre Luigi lo fece per ben quattro volte tra l’ottobre del 1978 ed il marzo del 1984

98
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tante storie dietro a Derby della Lanterna: dai giocatori che hanno militato in entrambe le compagini, alle rimonte, dai gol impossibili alle reti segnate all’ultimo respiro, dagli autogol ai gol delle “meteore” del calcio, dalle coreografie ai “funerali”. Ma storie particolari, spulciando gli almanacchi del calcio, emergono anche in campo arbitrale.
L’album dei ricordi segnala, ad esempio, due arbitri in famiglia ai quali toccò la direzione della stracittadina genovese: Guido e Luigi Angolin padre e figlio entrambi di Bassano del Grappa, per una stirpe famigliare con la quale il Genoa non ha mai perso. Agnolin senior diresse il Derby di andata nella stagione 1947/48, mentre Agnolin figlio lo fece per ben quattro volte tra l’ottobre del 1978 ed il marzo del 1984. Quattro volte in carriera toccò anche Giulio Campanati tra l’ottobre del 1962 ed il novembre del 1964. Tra genitori e figli stranamente mai toccò alla stirpe dei Lo Bello: il “mitico” Concetto lo diresse una sola volta mentre il figlio Rosario mai.
A tre gettoni di presenza si sono attestati Roberto Rosetti, Francesco Liverani, Riccardo Cesare Pieri (nessuna parentela con Claudio) e Paolo Tagliavento, quest’ultimo ancora in attività. Anche Pierluigi Pairetto (padre dell’arbitro in attività Luca) vanta tre Derby diretti, ma uno di questi era la stracittadina estiva dell’agosto 1986 valida per la prima, ed unica, “Columbus Cup”.
Di seguito alcune curiosità arbitrali legate al derby genovese. Luigi Agnolin, Roberto Rosetti e Giulio Campanati hanno diretto il secondo Derby stagionale ed il primo del campionato successivo. Giulio Campanti, peraltro, ha diretto i Derby della medesima stagione (1962/63) così come Bruno De Marchi (1966/67) e Piero Ceccarini (1994/95).
Riccardo Cesare Pieri ha diretto i Derby della 5ª giornata (1949/50), della 6ª giornata (1955/56) e della 7ª giornata (1957/58) per una particolare ed unica sequenza ordinale.
Infine, una curiosità “estera”: la stracittadina del 17 marzo 1957 ebbe un suo particolare “unicum” poiché a dirigere la gara fu chiamato Friedrich “Franz” Mayer, arbitro austriaco.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.