Con Doveri, Genoa in perfetto equilibrio al Ferraris tra gare vinte, pareggiate e perse

Seconda designazione stagionale per l'arbitro di Roma con il Grifone. Invece Orsato è alla prima volta in stagione al Var con i rossoblù

275
Daniele Doveri (Foto Marco Luzzani/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Seconda designazione stagionale per Daniele Doveri, l’arbitro chiamato a dirigere l’imminente sfida tra il passato (Gasperini) ed il presente (Prandelli) del Grifone. Appartenente alla sezione Aia di Roma 1, ma nativo di Volterra e con 41 anni compiuti da meno di due settimane, l’impiegato prestato al calcio professionistico incontrerà il club più antico d’Italia per la diciassettesima volta, delle quali sette tra le mura del “Luigi Ferraris”.

Solo una presenza in Coppa Italia, poi il resto in massima serie, le presenze di Daniele Doveri con il Genoa il quale è uscito vittorioso sette volte e sconfitto in sei occasioni. Tra le mura amiche genovesi il bilancio delle sei gare arbitrate dal “toscano” è in perfetto equilibrio tra gare vinte, pareggiate e perse. In trasferta, invece, il Vecchio Balordo ha pareggiato una sola volta e vinto in cinque occasioni.

Un altro particolare dato statistico riguarda l’accoppiata Genoa ed Atalanta. Daniele Doveri, infatti, ha diretto gli scontri tra Grifone e Dea in altre tre occasioni, delle quali solo una al “Luigi Ferraris”. L’unica vittoria rossoblù risale al 25 novembre del 2012, con l’affermazione della squadra allenata da Luigi Delneri per una rete a zero. Poi solo sconfitte, l’ultima nel posticipo della 16ª di andata della scorsa stagione.

La squadra dei “fischietti” sarà completata da Matteo Passeri (sezione Aia di Gubbio) e da Filippo Meli (Parma) ai quali è stato dato il compito di controllare le linee laterali. Michael Fabbri (Ravenna) si posizionerà tra le due panchine, mentre Daniele Orsato (Schio) e Stefano Liberti (Pisa) andranno nella stanza Var.

Agli amanti delle statistiche non sarà sfuggito che per il “blasonato” Daniele Orsato si tratta della terza volta (la prima stagionale) al Var con il Genoa in campo. Con l’arbitro di Schio davanti ai monitor i rossoblù non hanno mai perso.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.