Arbitri serie A, sono tre i nuovi: Abisso, Manganiello e Pasqua

Manganiello è l'unico ad aver diretto il Genoa nella scorsa stagione al Ferraris contro l'Udinese. Due fischietti vanno in pensione: Celi e Russo

104
Manganiello
Gianluca Manganiello (Foto Maurizio Lagana/Getty Images)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono ventitré i “fischietti” che dovranno assolvere le funzioni inerenti le gare di Serie A – “Var” inclusa – per il prossimo campionato 2017/18. L’organico è stato “svelato” dal Comitato Nazionale della Associazione Italiana Arbitri.

Nel documento finale, firmato dal segretario Francesco Meloni e dal presidente Marcello Nicchi”, si legge che nella massima serie sono stati ammessi tre arbitri provenienti dalla Serie B mentre due giacchette nere sono state dismesse per limiti di permanenza nel ruolo.

Le “matricole” rispondono ai nomi di Rosario Abisso (Palermo, 31 anni, imprenditore) della sezione di Palermo, di Gianluca Manganiello (Pinerolo 35 anni, analista finanziario) della sezione di Pinerolo, e di Fabrizio Pasqua (Nocera Inferiore, 34 anni, libero professionista) della sezione di Tivoli. Nulla da fare, almeno per la stagione imminente, per Eugenio Abbatista della sezione di Molfetta che aveva arbitrato la clamorosa débâcle rossoblù in terra pescarese (5-0).

Scompaiono dai radar del calcio professionistico attivo Domenico Celi della sezione di Bari e Carmine Russo della sezione di Nola: per loro è stato raggiunto il limite di permanenza nel ruolo. Il primo in Serie A dal 2006, il secondo dal 2007. Domenico Celi passa alla storia per aver mostrato due volte il cartellino giallo, nel corso di Roma-Torino (16ª di ritorno 2007/08) al difensore granata Paolo Hernán Dellafiore senza però espellerlo. Il quarantaquattrenne impiegato di Bari, peraltro, è anche il primo arbitro ad aver espulso José Mário dos Santos “Special One” Mourinho Félix nel campionato italiano.  Domenico Celi ha diretto il Genoa diciassette volte tra Serie C1, B ed A (6 vittorie, 1 pareggio e 10 sconfitte), mentre Carmine Russo ha incrociato il Genoa quattordici volte tutte in massima serie (5 vittorie, 2 pareggi e 7 sconfitte).

Tra i nuovi arbitri, l’unico ad aver diretto il Grifone è stato Gianluca Manganiello nel pareggio interno con l’Udinese lo scorso novembre (1-1 il finale) il quale ha collezionato anche tre apparizioni da secondo addizionale.

Rosario Abisso e Fabrizio Pasqua, invece, nessun precedente da primo arbitro con il Genoa protagonista ma solo due impegni da addizionale di porta per il siciliano ed una volta da secondo addizionale per il laziale.

Nella compagine arbitrale è stato mantenuto Antonio Damato della sezione di Barletta: per lui la conferma in deroga, essendo giunto all’undicesimo anno in massima serie.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.