Antonio Giua alla seconda direzione di gara con il Genoa

L'arbitro sardo sarà affiancato - al Var - da Giampaolo Calvarese, il quale era in cabina Var anche per il match Juventus-Genoa dello scorso campionato

752
Antonio Giua, arbitro della Can di Serie B (foto Alessandro Sabattini/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Seconda chiamata in carriera, in Serie A, per Antonio Giua, l’arbitro della sezione Aia di Olbia (SS) chiamato a dirigere il match tra Juventus e Genoa. Il 31enne direttore di gara, nella vita “civile” ingegnere gestionale , è il primo arbitro sardo in assoluto arrivato nel massimo campionato calcistico italiano.

Gli almanacchi del calcio riportano un solo precedente, in gare ufficiali, con il direttore di gara nativo di Calangianus (Sassari): Bologna-Genoa 2-0 del 24 febbraio 2018. Negli archivi, invece, è riportata anche l’amichevole Virtus Entella-Genoa – 0-1 il finale – diretta da Antonio Giua il 4 febbraio del 2015, quando l’arbitro apparteneva alla sezione Aia di Pisa, città dove ha svolto gli studi universitari.

Antonio Giua sarà coadiuvato dagli assistenti Filippo Valeriani della sezione Aia di Ravenna e da Antonino Santoro della sezione di Catania. Quarto ufficiale di gara sarà Federico La Penna (Roma 1) mentre in cabina di regia siederanno Giampaolo Calvarese della sezione di Teramo (Var) e Damiano Di Ioro della sezione di Verbano-Cusio-Ossola (A-Var).

Corsi e ricorsi storici: Giampaolo Calvarese era seduto in cabina Var per lo stesso match dello scorso campionato, quando il Genoa interruppe la striscia di vittorie della Vecchia Signora.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.