Torna l’Aon Open Challenger a Valletta Cambiaso

Dal 1° all'8 settembre si disputerà sui campi in terra rossa dell'impianto di Genova: il montepremi è di 163mila dollari

426
Aon
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ scattato il conto alla rovescia per la 17ma edizione dell’Aon Open Challenger –Memorial Giorgio Messina, il torneo internazionale di tennis premiato nel 2014 come miglior Challenger al mondo, che si disputerà a Genova sui campi in terra rossa di Valletta Cambiaso dal 1 all’8 settembre 2019.

Con un montepremi di 163mila dollari il torneo di Genova si attesta ancora come il più importante in Italia dopo gli Internazionali di Roma. Anche quest’anno la direzione sarà affidata a Sergio Palmieri, nome illustre del tennis internazionale, Direttore Organizzativo della FIT, Direttore degli Internazionali d’Italia e Coordinatore del Settore Tecnico che si occupa di organizzare tutti gli incontri di Coppa Davis e Fed Cup disputati in Italia, oltre ad affiancare il capitano non giocatore Corrado Barazzutti in tutti i match in casa e all’estero. Una presenza importante nella ‘squadra’ dell’Aon Open Challenger Memorial Giorgio Messina, che garantisce ancora una volta qualità e professionalità alla macchina organizzativa del torneo che, nel corso degli anni, ha sfondato il tetto delle 25mila presenze nell’arco della settimana.

Proprio nel 2009 il torneo diventa AON Open Challenger – Memorial Giorgio Messina e fa il salto di qualità, passando ad un montepremi di 100mila dollari. In quell’anno, così come oggi, è il torneo con il più alto montepremi al mondo (fatta eccezione per gli US Open) nella settimana di svolgimento e raggiunge un livello tecnico da record nella sua storia, con la partecipazione di 8 dei primi 100 giocatori della classifica mondiale. Con il passare degli anni il Challenger è diventato non solo un importante appuntamento del calendario tennistico, ma una settimana di spettacolo ed eventi che attraggono oltre 50 sponsor tra cui le principali realtà imprenditoriali genovesi e non solo. A distanza di dieci anni c’è stata anche una concomitanza di straordinari eventi da sottolineare: infatti il primo AON Open Challenger – Memorial Giorgio Messina aveva preceduto l’arrivo a Genova di Roger Federer per la Coppa Davis Italia-Svizzera e, per il suo decimo compleanno, la Davis è tornata nuovamente a Genova.

Il prestigio guadagnato nel corso delle sedici edizioni è stato soprattutto frutto del supporto dei numerosi sponsor ed in particolare del Gruppo Messina e del main sponsor Aon, primo gruppo in Italia e nel mondo nella consulenza dei rischi e delle risorse umane, nell’intermediazione assicurativa e riassicurativa, che nel 2018 ha realizzato in Italia ricavi complessivi per 250 milioni di euro e ha intermediato premi per quasi 3 miliardi di euro.

Il nuovo regolamento degli ATP Challenger, in vigore dall’anno in corso, prevede che il Main Draw sia formato da 48 giocatori. Di questi solo 2 provenienti dalle qualificazioni che verranno disputate in soli 2 incontri.

ENTRY LIST – A metà agosto sarà ufficiale l’entry list del torneo che ogni anno vede in prima fila giocatori dal ricco palmares con diversi titoli conquistati nei principali tornei del circuito  ATP. Nel 2017 vinse l’Aon Open Challenger – Memorial Giorgio Messina il giovane greco Stefanos Tsitsipas che da Genova ha scalato la classifica mondiale entrando stabilmente nella top ten del ranking ATP. Mentre nel 2018 alzò il trofeo Lorenzo Sonego che in pochi mesi ha raggiunto un posto fisso tra i primi cinquanta giocatori del mondo. E per due volte ha vinto anche il ligure Fabio Fognini che proprio nelle ultime settimane è balzato tra i primi 10 del ranking ATP, portando l’Italia tra gli eletti del tennis mondiale dopo tantissimi anni

IL CALENDARIO – Il torneo inizia lunedì 2 settembre con due incontri di qualificazione ed a seguire il tabellone principale. Incontri serali tutti i giorni dal lunedì al venerdì. Sabato 7 settembre semi-finali di doppio e singolare. Domenica 8 settembre finali.

BIGLIETTI –  L’ingresso al torneo sarà gratuito sino al mercoledì. A partire da giovedì ingresso a pagamento fatta eccezione per i ragazzi sino a 10 anni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.