Lorenzo Sonego trionfa nella finale dell’Aon Open Challenger

L'azzurro ha battuto in due set Dustin Brown, vincitore a Genova nel 2013: "Sono molto felice perché questo è un torneo di altissimo livello, il pubblico genovese è stato molto caloroso e lo ringrazio per questo affetto"

336
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

ORENZO SONEGO VINCE L’AON OPEN CHALLENGER – MEMORIAL GIORGIO MESSINA: BATTUTO IN FINALE DUSTIN BROWN

L’italiano Lorenzo Sonego iscrive il suo nome nell’albo d’oro dell’Aon Open Challenger-Memorial Giorgio Messina, il torneo internazionale di tennis (montepremi da 127mila euro) terminato oggi sui campi in terra rossa di Valletta Cambiaso. Davanti ad oltre 2000 persone in uno stadio centrale tutto esaurito, l’azzurro ha battuto in due set (6-2/6-1) il tedesco Dustin Brown, vincitore a Genova nel 2013.

“È’ davvero un’emozione incredibile – ha detto Sonego al termine della partita – mi sentivo bene e sognavo di conquistare questo trofeo. La mia prestazione contro Brown ? Non era facile, lui è un ottimo giocatore ma sono riuscito a disputare una gara perfetta senza sbagliare nulla. Sono molto felice perché questo è un torneo di altissimo livello, il pubblico genovese è stato molto caloroso e lo ringrazio per questo affetto”.  

E’ stata un’edizione importante a Valletta Cambiaso con il torneo che si è confermato ancora una volta di qualità altissima con la capacità di mettere insieme giocatori di grande esperienza internazionale come Federico Delbonis, capace di vincere la Coppa Davis da protagonista nel 2016 con l’Argentina nella finale con la Croazia, e talenti assoluti tipo l’azzurro SonegoEmozioni a raffica anche nella finale del doppio. Davanti ad un centrale già gremito hanno trionfato i tedeschi Kevin Krawietz – Andreas Mies che hanno battuto gli slovacchi Martin Klizan – Filip Polasek con il punteggio di 6-2/3-6/10-2.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.