Aon Open Challenger: vince il talento azzurro Giulio Zeppieri. Avanzano anche le teste di serie Munar e Thiago Monteiro

Il baby talento azzurro ha eliminato Giustino. E’ arrivato a Valletta Cambiaso lo spagnolo Albert Ramos, numero 51 della classifica mondiale: «Felice di essere a Genova, il livello del torneo è altissimo»

274
Giulio Zeppieri (Foto Aon Open Challenger)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Seconda giornata di partite e grande spettacolo all’Aon Open Challenger – Memorial Giorgio Messina, il torneo internazionale di tennis giunto alla diciassettesima edizione in corso di svolgimento fino a domenica sui campi in terra rossa di Valletta Cambiaso a Genova con un Total Financial Commitment (montepremi+iscrizione) di 185mila Dollari.  Vince nettamente il baby talento azzurro Giulio Zeppieri che batte Lorenzo Giustino, testa di serie numero 12 del torneo in due set: 6-3/6-2. »Sono contento, credo di aver disputato una buona partita. Obiettivo nel torneo? Andiamo avanti un passo alla volta con la voglia di migliorare ancora e cercare di superare più turni possibili. Qui a Genova c’è una bella organizzazione, un bel pubblico e un livello davvero alto”, ha detto Zeppieri. In poco più di un’ora il tennista di Roma ha conquistato così il pass per il prossimo turno del torneo e vola agli ottavi di finale. Avanti anche Alex Molcan che ha battuto 6-4/7-5 Thomaz Bellucci.  Buona la prima anche per la testa di serie numero 7 del torneo, lo spagnolo Jaume Munar (numero 97 della classifica mondiale) che ha vinto in tre set contro l’argentino Carlos Berlocq (3-6/7-6/6-4). Ok anche lo spagnolo Bernabe Zapata Miralles(6-2/6-4 sulla testa di serie numero 15, il belga Kimmer Coppejans) e il brasiliano Thiago Monteiro (testa di serie numero 8 del torneo) che vinto in due set contro Andrea Pellegrino (6-3/6-4). E domani toccherà alle primissime teste di serie, Albert Ramos è la numero 2. Torna a Genova dove aveva già vinto nel 2014: «Sono davvero contento di essere nuovamente qui – spiega il numero 51 della classifica mondiale – ho un bel ricordo ed è un torneo con un livello altissimo nel tabellone principale. I favoriti? La qualità è davvero importante, ogni giocatore può avere chance di conquistare il torneo», conclude lo spagnolo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.