ARPAL, ALLERTA METEO GIALLA PER TEMPORALI: L’AGGIORNAMENTO PER OGGI E GLI ORARI PER DOMANI

Le nuove disposizioni dell'ente della Regione Liguria

764

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Instabilità sul settore centrale della regione con precipitazioni sparse localmente tra il moderato e il forte, in particolare in Valle Stura. Per domani, martedì 27 luglio, è atteso uno scenario simile a quello odierno, con interessamento anche del Levante.

Questa, dunque, la nuova scansione dell’ALLERTA METEO PER TEMPORALI emessa da ARPAL.

OGGI, LUNEDI’ 26 LUGLIO:

GIALLA SUL CENTRO E I BACINI PADANI DI LEVANTE (ZONE B ed E) FINO ALLE 15.00

GIALLA SUI BACINI PADANI DI PONENTE (ZONA D) FINO ALLE 20.00.

DOMANI, MARTEDI’ 27 LUGLIO:

GIALLA SUL CENTRO, IL LEVANTE, E I BACINI PADANI DELLA REGIONE (ZONE B, C,D, E) DALLE 6.00 ALLE 15.00.

Nell’aria ligure è presente molta instabilità, soprattutto sul settore centrale della regione; nelle ultime ore rovesci e temporali interessano in particolare le zone interne a cavallo tra le province di Savona e Genova. Le precipitazioni più significative, accompagnate da intense fulminazioni, si registrano in Valle Stura: la stazione di Campo Ligure registra 27.8 millimetri di cumulata oraria (intensità tra moderata e forte) con 8.8 millimetri in 5 minuti e 19.2 in 15 minuti. Rossiglione segnala, invece, una cumulata oraria di 25 millimetri.

Nel pomeriggio di oggi, lunedì 26, temporali anche forti sono attesi in formazione sul Basso Piemonte e potranno sconfinare in territorio ligure, in particolare nella zona della Val Bormida. Un’altra fase instabile è prevista tra la notte e la mattinata di domani, martedì 27 luglio, con fenomeni temporaleschi forti possibili sempre sul centro della regione ma questa volta con un’asse più spostato anche verso Levante.

Da segnalare inoltre il rinforzo dei venti meridionali, fino a forti e il mare che potrà essere tra mosso o localmente molto mosso.

Ecco i fenomeni previsti dall’Avviso meteorologico emesso questa questa mattina:
OGGI, LUNEDI’ 26 LUGLIO: alti valori di umidità nei bassi strati, unitamente ad infiltrazioni fresche in quota, mantengono condizioni di potenziale forte instabilità, con possibili temporali sparsi. Fenomeni più probabili tra interno di B, D e parte occidentale di E fino alle ore centrali, successivamente sui rilievi di A e su D e dalla tarda serata e nella notte successiva su BCE. Alta probabilità di temporali forti su BDE, bassa probabilità altrove.

DOMANI, MARTEDI’ 27 LUGLIO: persistono condizioni di potenziale forte instabilità, accentuate dal passaggio dell’asse di saccatura. Fin dalle prime ore bassa probabilità di temporali forti su tutte le zone, dal primo mattino alta probabilità di temporali forti su BCE e parte orientale di D. Fenomeni in attenuazione nella seconda parte della giornata. Venti meridionali in rinforzo nella prima parte della giornata con valori fino a 40-50 km/h.

DOPODOMANI, MERCOLEDI’ 28 LUGLIO: Persistono condizioni di instabilità con possibili rovesci e temporali anche moderati specie su BCE, più probabili nella prima parte della giornata. Seguire i prossimi aggiornamenti.

Ricordiamo la suddivisione in zone del territorio regionale:
A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa
B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno
C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Val Fontanabuona e Valle Sturla
D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida
E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia
La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta.
In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito https://allertaliguria.regione.liguria.it, inviato anche tramite Twitter (segui @ARPALiguria).
Nelle immagini la cartina della Liguria con le zone coinvolte nelle allerte di oggi e domani, la tabella con la scansione oraria dell’allerta, la mappa con la distribuzione delle precipitazioni delle ultime 12 ore e la cartina con la distribuzione delle fulminazioni.

Andrea Lazzara – Arpal

Riceviamo e pubblichiamo

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.