QUI GENOA: il drone è protagonista anche a Dinard

Dopo l'esordio nel ritiro austriaco di Neustift, il sistema tecnologico ha seguito passo per passo tutta la seduta

1073
Il drone durante l'allenamento a Dinard (foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo l’esordio nel ritiro austriaco di Neustift, il drone torna assoluto protagonista anche a Dinard. Nella seduta mattutina del Genoa, il sistema tecnologico ha seguito passo per passo tutta la seduta, registrando accuratamente tutte le performance atletiche dei giocatori.

Mister Andreazzoli ha ripreso il ritmo di due sedute al giorno. Stamane la squadra è stata suddivisa in tre gruppi di lavoro, dopo una serie cospicua di esercizi addominali, dorsali e andature (ripetute sui 400 e 300 metri), sotto la guida dei preparatori, i prof. Chinnici, Pilati e Picone. A seguire, Corse ed esercizi sulla reattività, monitorati coi gps per scaricare i dati. Al termine venti minuti di movimenti offensivi con mister Andreazzoli, il vice Lazzini, i collaboratori, per introdurre la seconda parte in programma nel pomeriggio: è prevista una partitella 10 contro 10 su campo a dimensioni variabili.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.