Quattordici anni senza il Capitano: onore a Gianluca Signorini

Oggi l'anniversario della scomparsa dell'indimenticabile condottiero del Genoa

86
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tutto il popolo genoano, e non solo, si stringe quest’oggi sempre più nel ricordo di Gianluca Signorini, lo storico ed indimenticabile capitano del Genoa che il 6 novembre 2002 si arrese dopo una lunga ed estenuante lotta contro la SLA, terribile malattia che tanti calciatori ha già colpito negli anni.

Signorini è stato esempio di Capitano (rigorosamente scritto sempre con la “C” maiuscola) vero ed attaccato alla maglia: 7 campionati col rossoblù addosso, dal rilancio col Prof. Franco Scoglio alla storica cavalcata in Coppa Uefa con Osvaldo Bagnoli, fino alla triste retrocessione allo spareggio di Firenze contro il Padova nel giugno 1995.

Nel 2001 la sua ultima presenza nel suo stadio, il “Luigi Ferraris”, che lo abbracciò idealmente durante una serata benefica con amichevole organizzata per raccogliere fondi sulla ricerca contro la SLA: in quell’occasione Signorini, commosso come non mai, fece leggere una lettera diretta a tutta la tifoseria rossoblù. Fu una cosa da brividi.

Con calciatori che vanno e vengono, ripensare ad un UOMO come Gianluca Signorini non può che riscaldare il cuore. CIAO CAPITANO !

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.