Sarà un Ferraris stracolmo, per caricare al massimo il Genoa

Sarà un Ferraris stracolmo, per caricare al massimo il Genoa

La Gradinata Nord annuncia in un comunicato un tripudio della genoanità in occasione della sfida per la salvezza domenica contro il Torino

Commenta per primo!

Di tre “partite della vita”, il Genoa ne ha già buttate alle ortiche due. E sono proprio quelle che sulla carta apparivano meno impegnative: Chievo e Palermo, inframezzate però dal target centrato contro l’Inter. Ora, la quarta sfida da non sbagliare è quella di domenica contro il Torino. Potrebb’essere il punto, dopo un’annata travagliata e a tratti inspiegabile: ogni processo è però volutamente rimandato a data destinarsi, quando la salvezza sarà matematica e si tirerà un bel sospiro di sollievo. La Stampa, nella sua edizione di Savona e provincia, apre la sua sezione sportiva odierna parlando di Grifone: il caso vuole che l’ultimo impegno stagionale sia a Roma nel Totti-day, oltre ad esser una sfida di per sé difficile. Dunque, obbligo di riscatto questo weekend.

Grande concentrazione dentro al Signorini, e fuori, nell’ambiente della tifoseria. La Gradinata Nord, dal canto suo, ha chiamato a raccolta la genoanità: il Ferraris dovrà traboccare di rosso e di blu, dovrà essere un tripudio di tifo con tanto di magliette del Genoa. Contro l’Inter il muro fu meraviglioso, l’effetto d’occhio imponente, il risultato assai positivo. L’imperativo è colorare ancora una volta la Nord, tutto il resto verrà dopo. Sugli spalti saranno infatti in 25mila a tifar una squadra che, pur priva di Izzo (a Roma per il calcioscommesse) e probabilmente Simeone, cercherà di mettere sotto chiave la permanenza in A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy