Preziosi conferma Juric e apre a un falso nueve

Preziosi conferma Juric e apre a un falso nueve

Il Joker non attingerà dagli svincolati per sostituire Lapadula. E Juric resterà anche in caso di sconfitte contro Lazio e Chievo…

Ha avuto una triplice funzione, il blitz a Pegli che il presidente Preziosi ieri si è concesso. In primis caricare la squadra in vista del prossimo imminente impegno contro la Lazio, partita decisiva ai fini di ottener la prima vittoria in questa Serie A. In secondo luogo vi è stata un’ulteriore riconferma del tecnico Ivan Juric, mentre infine ecco che la visita presidenziale ha avuto come effetto quello di smentire seccamente le voci circa la presenza di ostacoli sulla strada che porterebbe il Genoa verso altre mani, che non siano quelle del Joker.

Preziosi ha assistito all’allenamento, ha discusso con Juric confermando il tecnico croato (definito un grande allenatore, che resterà al suo posto anche in caso di sconfitte contro Lazio e Chievo perché nutre della fiducia dell’attuale patron del Grifone) e infine ha smentito ogni possibile rinforzo dalla lista svincolati. Infortunatosi Lapadula, l’intenzione è di continuare così (secondo Preziosi, un nuovo acquisto imporrebbe tempi di inserimento pari a quelli di rientro del numero 10) e si potrebbe pure pensare ad un falso nueve: in rosa Juric ha già a disposizione Taarabt e Centurion, tecnicamente importanti e in gran forma. Uno dei due, all’occorrenza, potrebbe giostrarsi come Mertens nell’attacco del Napoli.
Per quanto concerne la situazione societaria, Anselmi si sarebbe preso qualche giorno per rispondere a Preziosi: tutto rimandato alla prossima settimana, ma solo dopo l’accettazione della lettera di risposta del Joker si potrà procedere alla due diligence. La certezza, ha ribadito l’imprenditore avellinese, è che il Genoa andrà avanti serenamente. A riportarlo, stamani, le colonne sportive de La Gazzetta dello Sport.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy