VERSIONE MOBILE
 Domenica 21 Settembre 2014
PRIMO PIANO
KUCKA MEGLIO IN ATTACCO O A CENTROCAMPO?
  
  

PRIMO PIANO

LO MONACO: «C'è un accordo con la Dinamo Kiev per Veloso»

L'ad del Genoa ha detto di non gradire contropartite tecniche su Destro e ha specificato: «Non sono giorni decisivi per il suo futuro». Merkel resterà al Genoa
27.06.2012 15:52 di Redazione Pianetagenoa  articolo letto 2501 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

«Abbiamo un accordo con la Dinamo Kiev per Miguel Veloso. E' una soluzione avviata al buon esito, siamo d'accordo con il club ucraino, deve arrivare l'ok del calciatore». Pietro Lo Monaco, amministratore delegato del Genoa, ha definito ai microfoni di Tele Radio Stereo lo stato delle trattative per il trasferimento di Veloso in Ucraina. «Veloso ora è impegnato con il Portogallo - ha proseguito Lo Monaco - la Dinamo attende di definire con il nostro centrocampista i dettagli, ma i suoi rappresentanti hanno già avviato la trattativa». Il dirigente rossoblù non ha voluto sbilanciarsi sulle altre operazioni di mercato in entrata, ma ha specificato che «con il Sud America stiamo valutando delle situazioni che nei prossimi giorni potrebbero permetterci di annunciare alcune operazioni».

Riguardo a Merkel: «Lo abbiamo riscattato e rimarrà al Genoa. Lo aspetta un campionato lungo, duro, la nostra intenzione è valorizzarlo tenendolo con noi la prossima stagione».

Sulla telenovela Destro ha risposto che «è stato detto tutto. Sembra sia l'unico argomento di discussione dei media. E' un giocatore a metà col Siena, il futuro di Destro ha due matrici: o resta al Siena, che ha esercitato il diritto di riscatto per la comproprietà, oppure con il Siena negozieremo il cartellino per farlo tornare nostro e poi decidere il suo futuro. Prima della definizione della compartecipazione avevamo stabilito dei contatti con altre società». Sull'interesse di Roma e Inter Lo Monaco ha ribadito che «Le grandi squadre hanno effettuato sondaggi, ma sempre con l'intenzione di inserire contropartite tecniche nell'operazione. Posso affermare che sia noi sia il Siena non abbiamo intenzione, se si decidesse di vendere Mattia Destro, di avere in campo soldi e calciatori. Non abbiamo esigenze tecniche, soprattutto il Genoa che ha un numero elevato di elementi presenti in rosa. E, storicamente, vendere, sfoltire una rosa, è più difficile che acquistare». L'ad del Grifone ha poi concluso: «Non sono giorni decisivi per Destro. Se il suo futuro fosse lontano da Siena e da Genova, il primo passo dovrebbe essere l'accordo da raggiungere affinché il giocatore tornasse a essere tutto del Genoa. Capisco che se ne parla, che Destro faccia notizia, ma non c'è fretta, non ci sono all'orizzonte giorni decisivi nell'immediato».


Altre notizie - Primo piano
Altre notizie
 

NÉ LA PARTITA DEL GENOA FU MEN TOSTA E IL PUNTO È STATO MERITATO

Il pareggio odierno a Firenze è stato meritato grazie a Mattia Perin e alla buona prestazione della difesa. Era fondamentale, miei cari amici genoani da Boccadasse al Mato Grosso, conquistare almeno un punto contro la Fiorentina dopo l’ingiusta sconfitta maturata neg...

STEFANO LOMBARDI A PG: "GENOA E LAZIO SONO SQUADRE DI LIVELLO, FARÀ LA DIFFERENZA CHI GESTIRÀ AL MEGLIO LE PRESSIONI"

“Quella fra Genoa e Lazio sarà una partita interessante sotto tutti i punti di vista. I rossoblu sono una...

KUCKA E DE MAIO RINNOVANO I CONTRATTI COL GRIFONE

Kucka e De Maio hanno rinnovato oggi i loro contratti col Genoa. Lo afferma Telenord: il presidente Enrico Preziosi lo ha...

AGGREDITO E PICCHIATO MIHAJLOVIC PRIMA DELLA PARTENZA PER SASSUOLO

Poco prima della partenza per Sassuolo, il tecnico della Sampdoria Sinisa Mihajlovic è stato aggredito....
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 Settembre 2014.
   Editore: Marco Liguori Norme sulla privacy