Lino Marmorato – Prima domenica di Avvento

Lino Marmorato – Prima domenica di Avvento

L’opinione sul Genoa del giornalista di Radio Nostalgia

In Cantina anche la 14° giornata di campionato e nella prima settimana di Avvento si è avuto la conferma che contano poco i rombi, le triangolazioni pallone a terra, i movimenti e pressing per come arrivano i risultati delle squadre in zona Europa. La differenza nelle gare di sabato di Milan e Torino le hanno fatto le giocate dei singoli calciatori Suso e Iago Falque, nella serata di domenica Perotti quando è subentrato, coloro rinati e portati a Genova sotto la Lanterna dalla struttura e poco accettati al loro arrivo non solo da qualche tifoso. L’ Empoli ci ha messo del suo sbagliando gol clamorosi con Maccarone il Chievo contro il Toro nelle  grinfie del giovane arbitro e del 5 addizionale.

Gli arbitri e la loro incoscienza, compresa quella del designatore, sono stati l’ago della bilancia della classifica in queste 14 giornate di campionato con errori troppo pacchiani che non hanno nulla da vedere con il regolamento. La responsabilità della debacle della categoria che in un prossimo futuro perderanno Rocchi, Orsato, e altri per pensionamento almeno che non vengano date proroghe come a Rizzoli in questa stagione è colpa dei Presidenti sezionali che sono caduti nella laccia di Nicchi alle ultime elezioni. Per un pugno di euro in più per le designazioni regionali e interregionali non hanno permesso di tornare all’antico ricongiungendo la Can A alla B. Guardando la serie B pochi arbitri appaiono sulla pista di lancio. I giovani arbitri dovrebbero crescere sotto le direttive dei quinti addizionali, i sesti sono solamente designati per regalini, tutto il contrario visti gli errori sotto i propri occhi dei big del fischietto: cosa servono? Il gratificato questa volta è stato il Torino e Miahjlovic in modo intelligente lo ha ammesso.

Juve tre sconfitte dopo tre gare di Champions, quanti alibi dai media non cartacei, Roma vince contro il Pescara ma sbraca nel secondo tempo incassando due reti . Le gare in Europa continuano a dettare legge nel campionato italiano,  Milan, Lazio Atalanta senza gare infrasettimanali ne approfittano.

Milan e il closing di Berlusconi con i cinesi andrà avanti fino al referendum di domenica prossima?

Lazio tre vittorie consecutive, 4 vittorie in 5 gare e nono risultato utile di fila, domenica la prova del 9 nel derby come per l’Atalanta del Gaspe alla sesta vittoria, non perde da 9 gare (8 vittorie e un pareggio), contro la Juventus ai minimi termini in difesa con la BBC Ko dopo gli infortuni di Bonucci e Alves di lunga durata.

Numeri da record per Gasperini alla 100 vittoria in serie A. Un mix geniale quello del Gaspe forte anche sui palloni inattivi. Oltre il G&G la difesa non prende gol su azione da più di 700 minuti, il Bologna (3 sconfitte nelle ultime 3 gare) ai minimi termini, il tecnico di Grugliasco dovrà ringraziare anche gli stage di Ventura vista la carica di quelli che vi hanno partecipato la scorsa settimana.

Nel lunedì di calcio l’Inter batte la Fiorentina non per il gioco, troppo passeggero, per i suoi Top calciatori. La Fiorentina regala 3 reti giocando con la difesa a centrocampo nei primi 20’ dopo in 10 rischia di pareggiare.

Sousa al capolinea arriverà a giocarsi i 60’ contro il Genoa? Il tecnico, non la squadra e società nel mirino della tifoseria pesanti i due striscioni alla rifinitura prima dell’Inter:” Sousa non ti senti ipocrita? Allora dimettiti gobbo di merda”,” Noi sogniamo e creiamo pressione, tu Sousa crei depressione”.

Il Napoli “frittura globale totale alla Caccamo” senza una prima punta pareggia sotto il Vesuvio contro il Sassuolo tutto italiano ma salvato da Defrel l’unico straniero schierato da Di Francesco negli ultimi venti minuti.

Vince il Cagliari al S. Elia 5 vittorie su 7 gare casalinghe, perde l’Udinese di Delneri 2 punti in 4 gare.

Pareggia la Samp a Crotone quarto risultato utile per Giampaolo, media inglese perfetta 2 vittorie casalinghe e 2  pareggi in esterno. Fernandes al terzo centro stagionale per buttarla dentro deve entrare dalla panchina.

In fondo solo il Crotone di Nicola continua a crederci, Palermo 7 sconfitte consecutive, 7 gare al Barbera da ubriachi e perse, De Zerbi non rischia la panchina un record di Zamparini non averlo ancora licenziato. Pescara 6 sconfitte di fila,  il delfino affoga.

Genoa: Juric anche senza il sigaro appiccicato in bocca come Fidel sta portando avanti la sua rivoluzione. Bravo il Pirata a cancellare il novembre nero con la sua schiettezza annullando le differenze caratteriali, di pensiero con la tifoseria tramite la sua strategia militare con la squadra e politica con l’ambiente.

Bravo Juric a conoscere che non bastava la comunanza cameratesca di un sigaro fumato insieme per annullare i mugugni le critiche non solo del popolo rosso blu. Occorrevano risultati prestazioni da Grifoni come quella vista contro la Juventus.

Bravo il Pirata ad aver inculcato non solo nella testa di Simeone e Ocampos che il primo difensore deve essere l’attaccante, bravo ad aver dato la fiducia a Cofie di giocare contro la prima della classe.

Adesso segua le parole del Joker: “abbiamo spaccato al Juventus: “Dovremmo iniziare ad avere questo atteggiamento anche fuori casa perché così daremmo problemi a tutti”.

Adesso sotto con il Perugia. Affrontare i Grifoni del centro Italia con la giusta mentalità e con il pensiero di Munoz, poche gare in Coppa Italia…da giocare bene e alla grande per la gioia di tutti. Per Juric e compagnia la Coppa Italia è la Champions dei poveri.

Ieri nell’allenamento ha fatto giocare contro la Primavera di Stellini coloro che avevano giocato poco o niente con la Juventus: Lamanna, Biraschi, Gentiletti, Orban, Edenilson, Veloso, Nitcham, Fiamozzi, Pandev, Gakpè, Ninkovic. Potrebbero bastare per mangiarsi Baci Perugina? Oggi allenamento a porte chiuse per non lasciare nulla al caso e far salire l’adrenalina da Coppa.

Il calcio a livello Europeo sempre più social. I grandi club europei vogliono far fuori Facebook con Dugout.com uno stadio virtuale 24 ore su 24. Roma Milan, Juventus hanno già aderito.

Lino Marmorato – Tratto da Buon calcio a tutti

CLICCA QUI PER COMMENTARE L’ARTICOLO SUL BLOG DI LINO MARMORATO

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy