Lino Marmorato – Campionato deformato, troppe falsità

Lino Marmorato – Campionato deformato, troppe falsità

L’opinione sul Genoa del giornalista di Radio Nostalgia

La vetrina dell’ottava giornata di campionato spetta a Icardi e l’Inter, domenica nera per la sconfitta contro un Cagliari aggressivo e con grandi meriti dopo che ha capito che la contestazione ad Icardi aveva scombussolato i piani di De Boer che sicuro della vittoria ha sbilanciato la squadra dopo il pareggio sardo. Cagliari fortunato vista l’autorete di Handanovic ma concreto. Panagiotis e Di Gennaro nel mezzo hanno fatto il bel tempo isolano. Icardi oltre le parole verbali estive tramite la Wanda con la sua autobiografia ha dimostrato che campioni non si è solamente con i piedi ma anche con il cervello. Inter prima sconfitta casalinga 3 partita senza vittoria. Rizzoli meglio della Var segnala un rigore da 5 uomo molto dubbio a Valeri che concede e Icardi sbaglia. Icardi sarà ancora capitano ma dovrà ristampare la sua autobiografia senza le pagine incriminate anti ultras nero azzurri.

Il Milan batte il Chievo a domicilio, 4 vittoria nelle ultime 5 gare che piazza il Diavolo italiano al secondo posto in Classifica dopo 6 anni, non incanta ma è solido. Risolve Kucka da 30metri, sabato Milan Juventus. Chievo finito l’effetto sorpresa inizio campionato?

Fiorentina senza fame alle 12.30 non vince dal 18 settembre. Gaspe ne approfitta con il G&G sulla pista di lancio con organizzazione ostica porta via un punto anche con Paloschi e Pinilla in panchina.

Lazio pareggia con il Bologna con un rigore al 7’ minuto di recupero anche se il Bologna in precedenza era stato salvato dai miracoli del portiere Da Costa: giusto il pareggio.

Ennesimo rimpianto per il Crotone sempre in fondo alla classifica segna il gol più veloce della serie A ma perde contro il Sassuolo sempre aiutato dalla fortuna dopo che i calabresi avevano colpito pali e traverse (2). Sassuolo settimana vittoria considerato anche quella persa a tavolino con il Pescara.

Juventus anche con le riserve, per modo di dire, scappa. Udinese del nuovo De Neri si illude non facendo i conti con Dybala. Higuain  in panchina per fare posto a Mandzukic serve alla Signora vista la fatica contro i friuliani? Buffon altro errore pesante sul gol dei bianconeri dell’est.

Roma quando Spalletti ci piglia tatticamente può fare anche a meno di Totti. Vincere 3 a 1 a Napoli è un gerovital per la panchina del filosofo abatino. Napoli,  Sarri boccia Gabbiadini sotto di 2 gol finisce la gara con tre esterni in attacco. Senza Higuain e Milik babà amari per il mugugnone delle panchine. Gabbiadini ha le sue colpe poco cattivo e determinato nei 16 metri ma non sono le sue caratteristiche. Sarri il mago deve cambiare, provare altro modulo?

0 a 0 tra Pescara e Samp. Da riflessione per entrambi gli allenatori. Il Pescara sbaglia il secondo rigore decisivo si fa gol da solo. La Samp in 11 contro 10 continua con una manovra troppo leziosa sterile di tic e toc dei suoi trequartisti che non creano nulla mettendo in crisi la difesa sulle corsie laterali.

Empoli anche in superiorità numerica per 63’ si è spaventata del Genoa basta leggere le dichiarazioni del tecnico toscano. Lunedì notte: Toro scatenato rovina la millesima partita del Palermo in serie A con 4 reti. Palermo ubriaco al Barbera che fa vedere l’Europa a Mihajlovic. Palermo non ancora vinto in casa, Torino 3 vittoria consecutiva. Mihajilovic annuncia il Toro può vincere con chiunque, se riguarderà la partita capirà che  difficilmente altre squadre permetteranno a Ljajic di prendere la mira senza nessuno davanti ed ai centrocampisti di entrare come una lama nel burro nella difesa avversaria.

Genoa: Non prende gol la difesa meno perforata in compagnia della Juventus. In cattedra i difensori centrali ed in particolare capitan Burdisso per le sue qualità di comando, capacità di gestire il reparto, controllare il ruolo nei momenti difficili, accorciare sull’avversario sempre aiutato da tutti gli altri 9 in campo. Capitano in campo e fuori in occasione della testata a Laxalt ha fatto centro metri avanti e dietro  di corsa per andare a vedere le condizioni del compagno.

A posteriori visto l’andamento delle gare al Genoa al Ferraris mancano 4 punti in classifica con Pescara e Empoli per evidenti errori arbitrali. 16 punti in classifica più una gara da recuperare potrebbero anche far sognare con illustrazioni veritiere. Arbitri applicate il Regolamento e  non rubate l’anima a Juric e al Vecchio Balordo.

Juric e il Genoa hanno bisogno di emozioni forti il tran tran del calcio per l’allenatore più sincero del campionato lo uccide. Juric non ha inventato nulla, il calcio è come l’acqua calda, per fare risultati ha bisogno di dare nuovi stimoli a sé e alla squadra.

Juric non ha inventato nulla ma i pignoli del mugugno sì. Adesso la squadra realizza pochi reti, dopo i due gol del Sassuolo prendeva troppi gol. Fare analisi complete anche con i numeri passati non dovrebbe essere difficile. Con tutti gli attaccanti o una parte il Genoa ha sempre realizzato triplette dopo Juric lo ha confermato anche lui ha dovuto fare di necessità virtù, l’ultima con Edenilson esterno d’attacco e a sinistra. In 11 contro 11 anche senza attaccanti avrebbe vinto.

Il prossimo derby per Juric e compagnia non sarà visto come in un murales del passato: Visto Vissuto e Vinto, il derby della Lanterna ne ha visto di tutti i colori. Al Pirata, arbitri permettendo, vorrebbe giocarselo senza alcun favoritismo in undici contro undici anzi in 14: operazione che non è riuscito a fare contro Pescara e Empoli.

Troppe falsità in otto giornate di campionato con verità deformata da “birbanti” non solo con il fischietto in bocca che non applicano il regolamento. Perché trasformare il calcio in una trappola per gonzi?

Sky proclama di non fare moviola ma utilizza nuova tecnologia lo Sky Sport Tech plus che è una rallentatrice alla Ponzio Pilato…nei mini particolari solo per le grandi sulla carta quando sono penalizzate, per la “minuzzaglia” niente?  Delle moviole sportive di carta già detto ieri, contano solo le squadre dove vendono più giornali. Per le altre lascio perdere li ho visti tutti crescere i protagonisti.

Qualcuno mi accusa di stare con gli arbitri, è vero! La mia moviola sarebbe vedere le prime  immagini con l’angolazione che vedono arbitri e collaboratori, la moviola da diverse e altre angolature è fuffa. Mi incazzo come in Genoa-Pescara e contro l’Empoli quando non decidono a campo aperto e ben posizionati  non applicando il regolamento.

A proposito di “minuzzaglia” bisognerebbe metterla da parte considerato l’andamento della stagione dove solo la Juve appare fuori concorso.  Anche Totò cambierebbe la sua battuta “Miseria e Nobiltà” andando a cercare qual è la vera miseria e la falsa nobiltà dopo 8 giornate di campionato.

Ieri a Pegli ripresa porte aperte anche oggi, da domani chiuse solo per la massima concentrazione. Lavoro di scarico per chi aveva giocato, allenamento normale per gli altri. Pavoletti e Ocampos continuano a fare lavoro differenziato. L’argentino sembra più avanti rispetto al Pavoloso e potrebbe andare in panchina nella stracittadina.

Lino Marmorato

TRATTO DA BUON CALCIO A TUTTI

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy