I Pm indagano su albanese fermato sul Monte Fasce: sarebbe stato ingaggiato per far volare uno striscione provocatorio sul Ferraris

I Pm indagano su albanese fermato sul Monte Fasce: sarebbe stato ingaggiato per far volare uno striscione provocatorio sul Ferraris

Secondo gli inquirenti l’uomo avrebbe ideato il gesto con un drone durante Genoa-Atalanta

Spunta un’altra ipotesi investigativa dall’audizione del Procuratore capo di Genova Francesco Cozzi presso la Commissione Antimafia. Nei giorni scorsi è stato fermato un cittadino albanese mentre pilotava un drone sul Monte Fasce a Genova: secondo la Squadra mobile di Genova (riporta Primocanale) questa persona potrebbe essere stata ingaggiata per far volare uno striscione provocatorio sullo stadio mentre si giocava Genoa-Atalanta. Quest’ultimo aveva guidato il drone che trasportava la bandiera della Grande Albania sullo stadio di Tirana durante la partita di qualificazione agli Europei Serbia-Albania, giocata nell’ottobre 2015, in cui ci furono gravi incidenti fra i tifosi delle due squadre. Gli inquirenti si chiedono come mai l’albanese si trovava sul Monte Fasce e stava telecomandando quel drone, quando la tifoseria del Genoa stava contestando il presidente Enrico Preziosi. “Stiamo valutando la cosa perché quella presenza ci pare strana proprio in un periodo di tensione” ha spiegato Cozzi.

1 commenti

1 commenti

  1. user-12850062 - 5 mesi fa

    adesso accuseranno la tifoseria del Genoa per la crisi nord coreana gli attentati dell’isis, i bombardamenti in Siria e le stupidaggini di tramp e putin….. dimenticavo le invasioni aliene….

    Mi piace Non mi piace

Commenti chiusi

Recupera Password

accettazione privacy