Burdisso: “Partita perfetta. Più maturi e meno errori del passato”

Il capitano del Genoa elogia lo spirito di Simeone jr e la crescita costante di Armando Izzo

Nicolas Burdisso era piuttosto felice al triplice fischio della gara col Napoli: “Una gara bellissima, abbiamo messo in difficoltà il Napoli, loro lo hanno fatto con noi: il pareggio è il risultato più giusto. Siamo più maturi rispetto al passato perché abbiamo cambiato pochissimo e corretto le situazioni sbagliate. Squadre come il Napoli ti stimolano a titare fuori il meglio di te stesso“.

Il capitano, intercettato da Radio Nostalgia, ha analizzato anche la fase difensiva: “Abbiamo rischiato pochissimo in difesa, questo grazie anche a Izzo (che sta facendo passi da gigante, arriverà in Nazionale), Orbán e Ntcham che ci ha dato una grossa mano. Contro queste grandi squadre è importante lasciare pochi spazi, avere la giusta mentalità. Un passo in avanti a livello di squadra. Callejón? Non ha segnato perché lo abbiamo studiato bene in settimana: Laxalt lo ha tenuto lasciando anche l’anima in campo“.

Al Genoa non si può lasciare niente per caso: in questa squadra ognuno ha un compito che deve eseguire alla perfezione. Solo così possono nascere partite come questa” spiega Burdisso. I jolly del Grifone sono Ntcham e Rigoni? “Sì, sono una mossa vincente del mister. Ntcham deve crescere ancora a livello tattico ma diventerà grande. Lo stesso per Simeone, si muove veramente bene e ha una grande voglia di farsi vedere e imparare: ha tenuto palla lottando contro la difesa azzurra“.

Ultima battuta di Burdisso sull’infortunio di Pavoletti: “Leonardo si metterà a posto. Non dobbiamo rimpiangere i singoli, solo così cresciamo: non dimentichiamoci che in panchina abbiamo Gakpé e Pandev, un giocatore da carisma unico“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy