Bessa: “Fantastico segnare sotto la Nord, sono davvero felice”

Bessa: “Fantastico segnare sotto la Nord, sono davvero felice”

Le dichiarazioni del centrocampista italo brasiliano. “Finalmente mi sono sbloccato, la salvezza è merito di questo gruppo fantastico”.

di Raffaele Criscuolo

Un gol pesante, pesantissimo, quello siglato oggi   da Daniel Bessa. Una prima volta indimenticabile per il centrocampista scuola Inter, la sua prima marcatura in maglia rossoblù ha praticamente certificato la salvezza del Grifone e farlo sotto la Nord ha tutto un altro sapore. Ecco le sue dichiarazioni nel post gara. «È stato tutto molto bello: primo gol con questa maglia, sotto la Nord poi, ed è falso la vittoria: sono felice.  Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’ troppo, ma vanno dati meriti anche al Crotone, ci hanno messo in difficoltà.  Per fortuna abbiamo retto, ottenendo 3 punti fondamentali. Alla salvezza manca davvero poco, oggi abbiamo fatto un grande passo avanti. Dedico il gol a mio fratello Rafael, era da un po’ che gli dicevo che il primo gol al Genoa sarebbe stato suo. Di testa ho segnato soltanto una volta prima di oggi, in Olanda se non ricordo male. Con Medeiros ci troviamo bene sia in campo che fuori, è un bravissimo ragazzo oltre ad essere un grande calciatore. Non so se ho fatto il gol salvezza, da Pandev a Lapadula  tutti hanno contribuito alla salvezza, abbiamo segnato forse poco ma in tanti: la salvezza è di tutti. A Genova ho lavorato solo con Ballardini, i risultati gli hanno dato ragione, ma queste sono riflessioni che spettano alla società, io faccio il calciatore.  Per me è importantissimo aver segnato, quando ho giocato sono arrivato poche volte vicino al gol, mi dava fastidio perchè è una caratteristica che ho: adesso mi sono sbloccato e spero di dare il mio contributo anche in fase realizzativa. Dal primo giorno che sono arrivato qui ho detto di voler crescere,è normale avere alti e bassi.  Non smetterò mai di lavorare, il Genoa è la cosa più importante perchè è il mio presente».

Recupera Password

accettazione privacy