Giudice sportivo: nessun provvedimento nei confronti del Genoa

Giudice sportivo: nessun provvedimento nei confronti del Genoa

Secondo il resoconto del giudice sportivo non sono previste sanzioni disciplinari per il Grifone e l’Atalanta

Erano sessant’anni che il Genoa non vinceva al Bentegodi contro l’Hellas e proprio ieri sera, nel posticipo valido per la 15ª giornata di Serie A Tim, il Vecchio Balordo è riuscito nell’impresa con una rete firmata dal macedone Pandev nel recupero del primo tempo. Quello che si vede non è certo il miglior Genoa che si possa desiderare, ma è abbastanza compatto da neutralizzare tutti gli arrembaggi degli uomini di Pecchia, uscendo vincitore da un importantissimo scontro diretto e portando a casa tre punti che allontanano dalla zona retrocessione. Che l’ebbrezza della vittoria non deconcentri però la squadra del difficile obiettivo da raggiungere, perchè la strada è ancora molto lunga. Inoltre nella prossima sfida di campionato, che si giocherà lunedì 11 alle 19:00, il Grifone dovrà affrontare tra le mura amiche del Ferraris l’Atalanta guidata da una vecchia conoscenza rossoblù: Giampiero Gasperini. La squadra bergamasca, al momento al decimo posto in classifica con cinque tra vittorie, pareggi e sconfitte, è sicuramente un avversario difficile da battere e servirà la miglior forma possibile per continuare la striscia positiva targata Balla. Come riportato oggi dal sito ufficiale della Lega di A il giudice sportivo non ha sanzionato nessuna delle due compagini, perciò entrambi gli allenatori potranno fare affidamento su tutta la rosa.

Riguardo alle altre squadre, la Lega di A riporta un’ammenda di € 3.000,00 al Benevento per presenza di personale non autorizzato e senza pass identificativo all’ingresso del tunnel degli spogliatoi che conduce al recinto di gioco e alla Sampdoria poiché alcuni suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, hanno rivolto cori insultanti nei confronti del Direttore di gara.

Gli espulsi, riporta il comunicato della Lega di A, per la prossima giornata sono:

Felipe Dias (Spal) per avere commesso un intervento falloso su un avversario in possesso di una chiara occasione da rete

Romagnoli (Milan) per doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario

Poli (Bologna) per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria; già diffidato (con un’ammenda di € 2.000,00)

Magnanelli (Sassuolo) per proteste nei confronti degli ufficiali di gara; sanzione aggravata perché capitano della squadra; già diffidato (con un’ammenda di  € 1.500,00)

Barella (Cagliari) per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione)

Cataldi (Benevento) per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già diffidato (Quinta sanzione).

Inoltre è stato sanzionato con ammonizione e ammenda di € 1.500,00 Mirante (Bologna) per proteste (sanzione aggravata perché capitano).

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy