Fantacalcio Genoa – Largo ai giovani: Brlek, Omeonga e Pellegri

Fantacalcio Genoa – Largo ai giovani: Brlek, Omeonga e Pellegri

I consigli per i fantallenatori di Fantamagazine.com

Ecco i consigli per il fantacalcio Genoa di Emanuele Strano di Fantamagazine.com.

Immagine

– BRLEK & OMEONGA: la gioventù avanza, e potrebbe avere la prima chance della stagione. Dal primo minuto per il centrocampista belga, in assoluto per il talentino croato. Dinamismo, voglia di mettersi in mostra e una ventata d’aria fresca: il Genoa riparte da loro, quando i “vecchietti” sono fermi ai box.

– PELLEGRI: il 28 maggio 2017 passerà alla storia come il giorno dell’addio di una leggenda del calcio italiano: Francesco Totti. Quello stesso giorno, però, a prendersi la scena all’Olimpico era stato un ragazzino che, a vederli, potrebbe essere scambiato per suo figlio: Pietro Pellegri. Una prestazione sontuosa la sua, che – tra la pausa estiva, un infortunio e un Lapadula – non ha più visto il campo. L’infortunio dell’ex Milan può regalargli ancora una volta un’opportunità irrinunciabile, probabilmente a partita in corso. Lui, per l’occasione, in settimana si è fermato al campo più a lungo dei compagni per provare i tiri in porta: anche stavolta vuole farsi trovare pronto. D’altronde, se gli sono bastati 120 secondi per farsi conoscere dall’Italia intera, un gol in mezz’ora di partita cosa potrà mai essere?

Immagine

– GALABINOV: non ha il fiuto del gol, ha segnato solo in Serie B, non reggerà il salto di categoria, non è l’attaccante ideale per il gioco di Juric, è troppo statico. Di lui se ne sono dette tante in questi giorni. I numeri, invece, raccontano di una rete realizzata e di qualche palla gol sprecata in due partite da titolare. Ora, però, la parola passa al campo: a lui l’occasione di smentire tutto e tutti.

– RICCI & CENTURIÓN: mentre i giovani Consigliati tentano di farsi spazio, loro sembrano ormai pronti a riprendersi la scena. Ricci potrebbe partire titolare fin da subito, mentre Centuriòn dovrà accontentarsi di trovare spazio a partita in corso. Paradossalmente, però, l’ex Sassuolo deve ancora trovare la forma migliore, mentre l’argentino è sembrato in grande crescita in settimana. Sarà una giornata importante per entrambi.

Immagine

– DIFESA: forse per un assetto tattico non ideale, forse per il poco filtro a centrocampo, forse per interpreti non di prim’ordine… il reparto è apparso in grande difficoltà in queste prime uscite. Senza uno straordinario Perin anche a Udine sarebbe potuta finire molto peggio. Poco altro da aggiungere: in attesa di Izzo, Zukanovic(?) e ulteriori sviluppi, andateci piano coi difensore del Grifone

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy