Sabrina Fratus a PG: “Un ritorno al passato la sfida tra Gasperini e Juric. Atalanta in campo col 3-4-2-1”

Sabrina Fratus a PG: “Un ritorno al passato la sfida tra Gasperini e Juric. Atalanta in campo col 3-4-2-1”

“Per quanto all’inizio abbia fatto fatica ad imporre nuove idee, su tutte la difesa a tre, i risultati ora stanno dando ragione al tecnico dell’Atalanta” spiega la giornalista bergamasca

“Genoa-Atalanta sarà una partita tosta dal sapore di  ‘ritorno al passato’ per mister Gasperini. Da una parte c’è l’Atalanta che non vince contro il Genoa, in casa, da circa 4 anni; dall’altra i rossoblù che conoscono bene Gasp e prepareranno sicuramente la partita in virtù della conoscenza tattica del medesimo”. Così Sabrina Fratus, collaboratrice presso Calciomercato.com e L’Eco di Bergamo, a Pianetagenoa1893.net: “La gara sarà caratterizzata dallo scontro tra Gasperini e Juric. Il nuovo mister genoano sta portando avanti l’idea calcistica dell’ex, ma tuttavia la classifica dice che è davanti il maestro in questo momento. Come sta andando Gasp? Sta sorprendo, sotto ogni punto di vista. Nei miei articoli l’ho definito ‘mister presunzione’ talmente è forte la consapevolezza dei suoi mezzi e della sua filosofia. Per quanto all’inizio abbia fatto fatica ad imporre nuove idee, su tutte la difesa a tre, i risultati ora gli stanno dando ragione: quattro vittorie contro Crotone, Napoli, Inter, Pescara e un pareggio contro la Fiorentina, per un totale di 13 punti, a Bergamo difficilmente si poteva credere una rimonta del genere dopo i flop assurdi contro Cagliari e Palermo”.
Il Genoa è chiamato a una sfida in una campo difficile, contro una squadra che fa del dinamismo il suo punto di forza: “I rossoblù dovranno badare bene alle corsie, punti strategici in cui gli esterni, nonché terzini alti, sono chiamati a un duro gioco forza sulla velocità e sulla ricerca costante del cross, con Gomez chiamato alle incursioni  in area, inserimenti che  possono facilmente ubriacare la difesa avversaria per crearne poi ipotetiche e pericolose azioni da gol. Quanto allo schieramento si andrà verso il solito 3-4-1-2 che, all’occorrenza, diviene un 3-5-2 atto a consolidare il centrocampo e ad annullare le manovre avversarie. Cosa dovrebbe temere la Dea del grifone? Pavoletti è la bestia nera dell’Atalanta: ha segnato 3 volte in 4 partite di campionato contro i nerazzurri. Ora che è tornato al gol contro il Milan non vorrei che abbia dato olio alle gambe e si faccia trovare nuovamente pronto contro la sua preda preferita”.
0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy